POSA

I principali sistemi per la messa in opera del parquet sono da scegliere in base alla tipologia e al formato degli elementi che lo compongono.

Perché il risultato sia perfetto, è necessario preparare adeguatamente il supporto, ovvero il piano di posa. Questo deve avere spessore uniforme e resistenza meccanica, deve essere inoltre privo di fessure, protetto dall’umidità, compatto, planare e pulito. Il controllo di tali requisiti deve essere effettuato da personale qualificato mediante appositi strumenti.

Le principali tipologie di pose si dividono in due modalità:

Incollata

Viene utilizzata sia per il parquet prefinito sia per i listelli in legno massiccio.

Gli elementi vengono incollati direttamente al sottofondo, per consentire i naturali assestamenti fisiologici del legno. L ’adesivo non viene applicato lungo i fianchi ma può essere applicato lungo le teste, con l’accortezza di usarne uno specifico, che verrà scelto dal posatore in base al tipo di sottofondo.

Flottante

È la tecnica d’elezione per gli elementi a incastro, in genere di dimensioni notevoli. Questi vengono posti in opera sopra uno strato di isolamento acustico (materassino), permettendo quindi più dinamicità nel lavoro da svolgere e flessibilità negli spazi da posare. 

Oltre alle modalità possiamo scegliere disegni diversi, che danno al proprio pavimento sensazioni di profondità o di eleganza.

REGOLARE.jpg
POSAACORRERE.jpg
SPINADIPESCE-640x640.jpg
SPINAUNGHERESE-640x640.jpg

POSA REGOLARE

Gli elementi vengono disposti nel senso della lunghezza, in modo che le giunzioni di testa vengano a trovarsi nella stessa mezzeria o comunque in posizione costante rispetto a ciascuna lista della fila precedente. 
 

POSA A CORRERE

I singoli elementi sono disposti nel senso della lunghezza, in modo che le giunzioni di testa risultino irregolari e variate l’una rispetto all’altra. I pezzi possono essere paralleli al muro o in diagonale, dove in tal caso è preferibile che siano disposti trasversalmente alla fonte principale di luce

SPINA DI PESCE

Gli elementi vengono disposti in file parallele a 90° tra di loro, in modo che la testa di uno si unisca al fianco dell’altro. La posa può essere dritta o in diagonale. Per realizzare il disegno si parte dal centro della stanza, allineando la prima spina lungo una traccia.

SPINA UNGHERESE

A differenza del precedente, in questo tipo di disegno i singoli pezzi hanno i due lati corti tagliati con un’inclinazione di 45° o 60° rispetto a quelli lunghi. La modalità di posa è simile a quella della spina di pesce. Può essere completata con fascia e bindello.

TRATTAMENTI

Quando abbiamo necessità di fare un restyling, dobbiamo decidere quale tipo di effetto lasciare al nostro pavimento:

Finitura all’acqua / poliuretanica

La vernice, applicata con una o più mani (dipende dai tipi), formara una pellicola generalmente trasparente, che protegge da sollecitazioni esterne (calpestio, acqua, ecc.), dà una maggiore durezza alla superficie e la migliora esteticamente facilitando la manutenzione del pavimento. Fra i tipi di vernice, quella poliuretanica offre maggiore resistenza all’abrasione anche se ad oggi sono sempre più usate le vernici all’acqua.

Queste sono prive di solventi tradizionali, non lasciano odori negli ambienti e favoriscono un’ossidazione del legno schiarendolo in maniera naturale.

Le vernici possono avere gradi di brillantezza diversi e si distinguono in: lucide, semilucide, satinate e opache.

Finitura oliata

Un’altra finitura del pavimento può essere fatta con trattamento ad olio. Il trattamento ad olio non forma un film superficiale, ma genera una vera propria impregnazione del legno, pur lasciandolo traspirare. Questo sistema “carica” la tonalità del legno (acquista una colorazione più scura) e richiede buona accurata manutenzione.

Levigatura e lucidatura

La levigatura del parquet è un intervento finalizzato a rimuovere le imperfezioni superficiali presenti sul rivestimento del pavimento in legno. Consiste nell’eliminazione di un sottile strato superficiale, in maniera da riportare la pavimentazione al suo splendore originario. La lucidatura del parquet consente di mantenere inalterato l’aspetto originale della pavimentazione in maniera che possa esprimere la sua bellezza il più a lungo possibile.

Le operazioni di lucidatura dovranno essere eseguite con prodotti differenti, che abbiano le stesse caratteristiche della finitura applicata sul parquet.

 

Raccomandiamo la pulizia dei pavimenti con detergenti che provvedono alla sanificazione del pavimento, proponiamo infatti il nostro detergente che aiuta il normale fabbisogno dei materiali, pulisce da sporco, incrostazioni e disinfetta tutte le superfici.

PHOTO-2018-06-19-21-19-39.jpg